La cura del giardino a primavera

Quando sta per arrivare la primavera, è buona norma cercare di prendersi cura del proprio giardino il prima possibile.

Infatti con l’arrivo della bella stagione il giardino rinasce, e quale migliore occasione per tornare a dedicarsi del proprio verde, fra l’altro una scusa perfetta per dedicarsi alla natura uscendo di casa col primo sole.

Già a marzo, quando il primo timido sole comincia a fare capolino, è bene cominciare a prendersi di nuovo cura del proprio giardino.

giardini italiani

In primo luogo bisognerà cominciare con le operazioni di pulizia del giardino, che sono di fondamentale importanza; in primi quella di rimuovere le foglie morte dal giardino, ed asportare le parti morte delle piante, facendo anche attenzione a controllare il loro stato di salute e a rilevare se possano esserci o meno malattie.

Le piante vanno pulite dalla sporcizia, dalle foglie secche, e anche le zone attorno agli arbusti vanno del tutto ripulite.

Verso metà di marzo potete disinfettare le piante in vaso e cominciare a nutrirle con i concimi.

Se avete qualche pianta o piantina che ha bisogno di una potatura (escludendo ovviamente quelle a fioritura primaverile) questo è il momento giusto per farlo.

Se invece volete piantare bulbi a fioritura primaverile, ecco il momento perfetto.

A questo punto è ora di dissodare il terreno nelle aiuole e nell’orto, in modo che l’acqua possa tornare a scorrere in profondità.

Sempre l’orto ed il giardino dovranno essere interessate da operazioni di sradicamento delle erbacce, che sicuramente nel corso dei mesi avranno proliferato.

Si può quindi cominciare con la concimazione chimica del terreno, perché le piante possano risvegliarsi e prepararsi alla primavera. Optate per concimi che contengano tutti i microelementi dei quali le piante hanno bisogno al termine dell’inverno.

Se nel vostro giardino avete delle piccole piscine o dei laghetti, dovete sicuramente procedere alla loro pulizia, eliminando tutte le impurità che nonostante le coperture si sono depositate sul fondo. Controllate anche lo stato delle pompe, se hanno bisogno di pulizia, e controllare lo stato di salute delle piante attorno agli specchi d’acqua.

Anche il prato ha bisogno di ripartire: potete dargli ossigeno effettuando un taglio basso e quindi riseminando per la nuova stagione. Marzo ed aprile sono i mesi ideali per seminare il tappeto erboso, spargendo il concime organico sul terreno e così cominciando il nuovo ciclo per l’erba.

Il giardino avrò bisogno di nuovi controlli, soprattutto in relazione ai cespugli ed alle siepi. C’è bisogno di piantarne altre?

L’orto ha superato la fase delicata dell’inverno. Adesso ha bisogno di particolari attenzioni: bisognerà quindi pulire e concimare le parcelle, prima di cominciare a mettere le semine di spinaci, cavoli, piselli e via dicendo.

Aprile è il mese ideale per cominciare a curare e a cominciare le parte; in genere aprile è abbastanza piovoso e quindi non ci sarà neppure il bisogno eccessivo di ricordarsi di innaffiare sempre le piante.

Se avete una serra, o se avete chiuso alcune piante molto delicate durante la stagione fredda, questo è il mese giusto per liberarle.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi