Il packaging in plastica sostenibile

Gli imballaggi in plastica sono leggeri, economici e svolgono un ottimo lavoro per la protezione dei prodotti o la conservazione degli alimenti. Quando si parla di sostenibilità degli imballaggi e delle confezioni, è importante pensare dal punto di vista globale, domandandosi: cosa accade alla plastica quando la getto nella spazzatura? Il packaging in plastica trasparente ecosostenibile deve distinguersi per la presenza contemporanea delle 3 R: Riduzione, riutilizzo e riciclo.

Ridurre l’uso dei materiali plastici fin dall’inizio è la più importante delle tre “R”. Ridurre l’uso complessivo dei materiali equivale a un notevole risparmio: materie prime mai estratte, energia e acqua non utilizzate e minori esigenze di trasporto. Ridurre quindi nel volume, nel peso, nell’impiego di materie prime per creare una plastica leggera e facilmente riciclabile.

packaging trasparente

Se viene utilizzata meno plastica o comunque si mette in gioco un minor peso nel confezionamento dei prodotti e degli alimenti, si risparmia spazio e volume dei rifiuti. Sostituire la plastica attuale, altamente riciclabile, con altre tipologie di packaging e imballaggio comporterebbe un aumento di decine di milioni di tonnellate di rifiuti in più. Ovviamente ci dev’essere un controllo globale che porti alla riduzione dell’uso delle plastiche, ma non a scapito dell’ambiente. Perché c’è anche il rovescio della medaglia, laddove non si impiegano materiali non riciclabili e più voluminosi. Sostituire il packaging in plastica altamente riciclabili porterebbe a un aumento di alternative che consumano più energia e denaro nei cicli produttivi e di trasporto. La plastica usata nel packaging, ad esempio nel settore alimentare, conserva il cibo meglio di altre confezioni, evitandone lo spreco. Meno spreco di cibo uguale a più risorse sfruttate meglio.

Perché la plastica, paradossalmente, può essere la soluzione?

Perché ormai le aziende leader del settore delle confezioni in plastica trasparente creano soluzioni di packaging leggero, con minor costo e maggiore efficienza nel conservare medicinali, alimenti, proteggere prodotti, anche delicati come quelli del comparto tecnologico. Quando si parla di sostenibilità ambientale legata all’uso della plastica si parla concretamente di: riduzione del materiale impiegato grazie a tecniche di design moderne e plastiche sempre più resistenti.

Sapevi che la plastica è più lavorabile del vetro?

Come ci si aspetterebbe, molti fattori devono essere presi in considerazione quando si decide quali materiali di imballaggio utilizzare per un prodotto. Cose come la forma, il peso, la riciclabilità e i costi devono essere tutti affrontati. Prendiamo l’industria alimentare, per esempio, dove il PET e altri contenitori di plastica sono ancora ampiamente utilizzati. Uno dei maggiori vantaggi della plastica è la sua flessibilità. Mentre il vetro può essere modellato per contenere un’intera gamma di prodotti diversi, la plastica ha ancora più possibilità. Oltre alle bottiglie, la plastica può essere modellata in tutti i tipi di forme – e abbastanza facilmente – come scatole, vassoi e contenitori.

Inoltre, gli imballaggi in plastica occupano generalmente meno spazio del vetro, consentendo di conservare più prodotti nella stessa stanza. La plastica è anche molto più leggera del vetro, un beneficio che i consumatori che sono inclini ad acquistare al dettaglio e all’ingrosso apprezzano molto. Infine, la questione del peso e dello spazio è un grosso problema dal punto di vista logistico, poiché più articoli possono essere riposti in un unico camion con carichi groupage risparmiando sull’inquinamento da combustibili.

In merito al riciclo infine, La plastica richiede meno energia per essere riciclata
Sia i contenitori in vetro che in plastica possono essere riciclati, ma in realtà il vetro viene riciclato meno rispetto alle confezioni in plastica. Perché? Perché il vetro richiede generalmente più energia per essere riciclato. Per cui la plastica diventa un problema solo se non c’è una legislazione corretta sul suo riutilizzo e sul riciclo e a questa non seguano comportamenti adeguati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi