Il croccante è un dolce adatto proprio a tutti

Molti nella propria compagnia di amici hanno almeno una persona celiaca o comunque con problemi di tolleranza al glutine, e non sempre è facile trovare dolci e ricette che possano andar bene anche per questa categoria di persone. Fortunatamente esiste il croccante alle mandorle, dolce semplice e squisito in grado di accontentare tutti!

Un problema diffuso

La celiachia è oggi una malattia piuttosto diffusa tra le persone, un male che può diventare anche pericoloso se non tenuto bene sotto controllo e che naturalmente porta disagi alle persone che ne soffrono che si vedono ridurre notevolmente la scelta nel campo dell’alimentazione, ma anche nei trucchi e in altre sostanze. In sostanza meglio evitare tutti i prodotti con derivazione del grano, quindi pane, dolci, frutta infarinata o disidratata – ma la frutta secca e tutte le verdure sono ben accette.

Alle feste, quindi, o anche a delle semplici cene tra amici è difficile trovare un dolce che sia buono sia per chi è intollerante al glutine sia per chi non ha problemi alimentari. Lo sanno bene quelli di www.gmfoliviero.it che hanno nel loro catalogo di dolci artigianali volti alla salvaguardia della tradizione e che comprendono anche il croccante alle mandorle, un delizioso dolce dalla semplice realizzazione che si presta ad accontentare tutti, presentando anche varietà già spezzettate e praline.

I croccanti devono avere dosi molto basse di zucchero al fine di garantire la massima friabilità e tutto il gusto della frutta secca, che possono essere non solo le mandorle ma anche i pistacchi e pinoli, tutti gustosi e tutti grandi fonti di energia, oltre a naturalmente essere dei toccasana per la salute. Certo non significa che si può esagerare: il troppo stroppia, in qualsiasi caso!

Come si prepara

Se volete sapere come il croccante viene preparato o se volete prepararlo voi stessi, ecco qui la ricetta. Innanzitutto va tostata la frutta secca: pinoli, nocciole, pistacchi e mandorle vanno posti su una teglia e infornati a 180 gradi per circa cinque minuti e quando è ben tostata ponetela su un tagliere e nel caso unite anche dei gherigli di noci (se ne avete). Poi, tagliate tutto con un coltello e versate quello che ne deriva in una ciottola aggiungendo del sesamo e amalgamando bene il tutto.

Nel frattempo preparate il caramello: prendete un piccolo pentolino, versate acqua, zucchero e succo di limone e continuate a mescolare gli ingredienti per mezzo di un cucchiaio sciogliendoli a fuoco lento per più o meno 20 minuti. Preparate uno stampo quadrato senza fondo di misure 20×20 poggiandolo su un vassoio coperto con della carta da forno, oliando i bordi dello stampo con del burro fuso o appunto dell’olio. Mentre farete questa operazione, lo sciroppo sarà praticamente pronto (si capisce dal colore ambrato e dalle bollicine in superficie).

Aggiungete la frutta secca e poi mescolate tutto per amalgamare e lasciate cuocere per altri tre minuti. Infine versate tutto nello stampo e distribuitelo con un cucchiaio. Lasciate raffreddare fuori dal frigorifero per una decina di minuti in modo che il dolce risulti ben morbido, friabile e malleabile e poi prima di estrarre il dolce dallo stampo, con una lama di un coltello “staccate” i bordi passandola su tutti i lati, un’operazione che semplifica il distaccamento del dolce dalla tortiera.

Ponetelo su un tagliere dopo aver buttato la carta da forno e tagliate il croccante in 8 parti uguali. Queste barrette andranno lasciate a riposo finché non saranno ben compattate e indurite. Trasferitele su un bel piatto da portata, e lasciatelo gustare ai vostri ospiti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi