Cosa sono le smartband?

cosa sono le smartband?Nella forma e nelle dimensioni assomigliano molto agli smartwatch, e come loro vanno indossate sul polso. Ma questa tecnologia indossabile (o wearable) non è la stessa degli orologi intelligenti, ed è indicata soprattutto a coloro che amano praticare sport, come le classiche e sane corse mattutine, la palestra, anche il nuoto in caso di modelli impermeabili. Non costano tanto e, se ne desiderate una, potreste trovare qualche offerta su www.piushopping.it.

La moda degli sportivi

Parallelamente allo sviluppo e alla crescita smisurata del settore degli smartphone, molti produttori hanno lanciato quella che viene definita la tecnologia indossabile, ovvero una gamma di dispositivi tecnologici – chiamati smart – che appunto si indossano (sul polso, come nel nostro caso, ma anche sugli occhi come nel caso Smart Glass) e che rappresentano un’evoluzione degli omonimi dispositivi analogici, come gli orologi.

Tra gli sportivi, però, non sono gli smartwatch ad aver avuto successo, ma le smartband introdotte già da Microsoft e Garmin (sì, la stessa che produce i navigatori) diversi anni fa e presentati come braccialetti intelligenti pieni di sensori in grado di monitorare la distanza percorsa, il battito cardiaco, le ore e la qualità del sonno, le calorie perse. Tutti dati che mandano alle relative App per smartphone, tramite le quali l’individuo può capire il suo andamento e, nel caso, tentare di migliorarlo.

Come detto, questi dispositivi assomigliano molto agli smartwatch, perché come loro si indossano sul polso, ma non hanno le stesse funzioni. Gli orologi intelligenti per lo più fanno alcune operazioni, come rispondere a telefonate e messaggi o ascoltare musica, senza dover per forza tirare fuori il telefono dalla tasca. Le smartband non hanno queste funzionalità, e si limitano unicamente all’ambito della salute con tutte le funzioni appena esposte. I modelli più potenti e costosi, comunque, hanno anche un display abbastanza grande per vedere in tempo reale l’andamento dell’individuo, e integrano un GPS.

Qualche esempio

Come per smartphone e smartwatch, quindi, anche le smartband presentano una gamma differenziata in base a prezzo e funzionalità, e anche se sono compatibili sono con App proprietarie – ovvero quelle sviluppate dallo stesso produttore del dispositivo – o se funzionano anche con quelle generaliste, come Google Fit. Ci sono anche modelli impermeabili, utili a chi per esempio fa nuoto o altre attività acquatiche. Vediamo qualche esempio attualmente sul mercato:

  • Jawbone Up Move. Questa smartband monitora sonno e sport ed è compatibile sia con iOS e Android. È molto semplice ed economico (circa 50€), oltre che leggero: infatti non presenta display e i dati raccolti si vedono unicamente sull’applicazione. Ha anche contapassi, qualità del sonno, distanza percorsa.
  • Fitbit Flex. Questo braccialetto è già di una fascia superiore (90€), e infatti presenta un piccolo schermo a LED che consente anche di verificarne lo stato di carica. Ad ogni modo consente di registrare i passi, le calorie perse, il tempo di attività, il ciclo del sonno e ha anche la funzionalità di sveglia. Tramite la sua app si può inoltre pianificare un allenamento, come se fosse una scheda delle palestre.
  • Garmin Vivofit. Si entra nelle celebrities delle smartband. Anch’essa da 90€ (100 con la fascia cardio, che monitora il battito cardiaco), presenta un display più evoluto, preciso e definito rispetto alla Flex ed è, inoltre, impermeabile.
  • Samsung Gear Fit. Anche il produttore coreano non ha perso occasione di lanciarsi nelle tecnologie indossabili, iniziando con i Gear Watch e poi presentando la variante Gear Fit, che è molto simile agli orologi. Forte della sua esperienza con gli smartphone da S6 Edge in poi, la smartband di Samsung ha uno schermo curvo che fornisce informazioni su passi, calorie bruciate, distanza e fa anche da cronometro. Ma inoltre ha funzionalità tipiche degli orologi intelligenti, come la lettura di SMS ed Email e la ricezione di chiamate. Questo però comporta un prezzo ben più elevato, perché si parla di minimo 170€.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi