Cosa c’è da sapere se si vuole affittare un immobile commerciale

Se siete un professionista o un imprenditore, avrete sicuramente preso in considerazione l’idea di affittare un ufficio o un locale commerciale per la vostra attività. Rispetto all’acquisto di un immobile, l’affitto ha vari lati positivi: dal punto di vista economico necessita di investimenti minori, quindi “pesa di meno” sui conti di un’attività appena nata; dal punto di vista organizzativo, invece, consente di non essere vincolati a una zona particolare, e di trasferirsi più agevolmente in caso di crescita senza dover rimpiangere l’investimento.

Contratti di locazione e prezzi

I contratti di locazione di locali commerciali (che comprendono uffici e negozi) sono diversi dagli altri tipi di contratti di affitto. Innanzitutto seguono la formula “6+6”, ovvero sei anni iniziali e rinnovo successivo per lo stesso periodo di tempo. Naturalmente, la legge vieta di destinare questi locali ad attività di qualunque altro tipo. Un locale commerciale deve venire utilizzato esclusivamente per il proprio uso specifico, che di solito viene specificato sul contratto. Al momento della stesura, inoltre, vengono messi in chiaro gli oneri e le responsabilità di entrambe le parti. E’ possibile per il locatario recedere dal contratto solo se deve utilizzare il locale per l’uso privato familiare o se deve avviare una propria attività. Questa possibilità è però garantita solo durante la prima metà del periodo di locazione, e con un preavviso di vari mesi.

In Italia gli affitti variano molto da città a città, con le metropoli a farla da padrona. La crisi iniziata nel 2008 ha fatto registrare un progressivo abbassamento dei prezzi degli immobili. Adesso, dopo anni di contrazione, i prezzi sembrano tornati a salire. Secondo le stime, la prima città italiana in cui gli affitti hanno fatto registrare segno positivo è Milano, che è anche la città più cara di tutte: in media, nel capoluogo lombardo un locale commerciale (ufficio o negozio) costa in media 2.200 euro. Una bella differenza rispetto a centri come Napoli, in cui i costi sono molto più bassi, in media attorno ai 1.000 euro per un ufficio.

Dove trovare locali commerciali in affitto?

Qual è il canale più utilizzato per l’affitto di locali commerciali? Sicuramente internet. Grazie al web è possibile trovare centinaia di annunci in poco tempo. Negli ultimi anni sono sorti portali specializzati nella raccolta di annunci di locazione commerciali. Uno di questi è www.matchoffice.it: basta collegarsi e, una volta scelta la città e la tipologia di annunci che si sta cercando, visionare tutte le offerte disponibili.

Oltre all’affitto, anche in Italia si stanno diffondendo nuove forme di condivisione degli spazi di lavoro, nate per venire incontro ad esigenze specifiche. Un esempio è il coworking, in cui più persone lavorano nello stesso locale indipendentemente l’una dall’altra. Più professionisti possono decidere di mettere in comune lo spazio di lavoro, condividendo i servizi e le postazioni, ma continuando a lavorare ognuno sui propri progetti; oppure diverse aziende possono affittare lo stesso spazio comune senza necessariamente collaborare tra loro.

I business center sono una diversa tipologia di affitto. Invece di un locale, in questo caso si affitta un ufficio vero e proprio, già arredato e completo di tutti i servizi, compreso quello di segreteria. Anche nel nostro paese i business center sono ormai molto diffusi: il vantaggio è non solo quello di risparmiare denaro per la gestione, ma anche di riuscire a mettere in piedi in poco tempo la propria attività imprenditoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi