Bnl Mutui: nella classifica prestiti più convenienti

Acquistare una casa tutta nostra è il sogno di ognuno. Chi fin da piccolo non immagina di potersi comprare la casa che ha sempre desiderato. Nella realtà, nonostante l’età e il lavoro stabile, le cose non vanno sempre come si vorrebbe e spesso per acquistare la casa si necessita di un aiuto, piccolo o grande, a seconda della disponibilità che si ha sul conto corrente.

L’aiuto più utile è sicuramente il mutuo che permette a chi non potrebbe realizzare il sogno di diventare proprietario di un immobile, non solo di raggiungere l’obiettivo ma anche di non restare senza soldi sul conto. Tutto dipende dalla rata mensile che si sceglie.

Secondo una recente classifica relativa ai migliori mutui, o meglio a quelli più convenienti ci sono anche i bnl mutui. Questo perché rappresenta da sempre uno degli istituti di credito più attivi anche per quanto riguarda prestiti e mutui. Motivo per cui sempre più persone decidono di affidarsi alle sue promozioni e soluzioni in modo da poter rendere reale quello che fino a ora era soltanto un sogno in cui non era così facile credere.

Come si scelgono i mutui

È chiaro che per ognuno esiste una formula di mutuo più adatta di un’altra, questo perché i conti in banca non sono tutti uguali e perché ogni persona ha le proprie esigenze che si differenziano per tempistiche e comodità.

Il settore dei mutui offre numerose proposte più o meno convenienti in modo che i clienti possano scegliere quella ideale per loro.

Ci sono tre elementi da considerare per scegliere la soluzione migliore:

Spread. Si tratta del costo effettivo che la banca chiede ai clienti per la concessione del mutuo. Insieme al tasso di interesse definisce il costo fisso del mutuo. Resta uguale per tutta la durata del mutuo.

Tasso di interesse. Chi non ne ha sentito parlare anche se non è ancora immerso nel mondo dei mutui? Insieme allo Spread definisce l’entità del rimborso. Può essere fisso, cioè prevedere il pagamento della stessa rata per tutta la durata del mutuo o variabile, cioè la rata oscilla in base a un indice finanziario di riferimento.

Taeg. È il Tasso Annuo Effettivo Globale e indica il costo del mutuo complessivo, cioè già completo di spese accessorie che spesso non sono da sottovalutare.

Si può risparmiare sui mutui?

Che si tratti di Bnl mutui o di qualsiasi altra banca, è possibile pensare a un risparmio. Come? Se stiamo acquistando la prima casa che può godere di agevolazioni. Per la precisione, è possibile ricorrere alla detrazione fiscale in modo da poter ridurre i costi del mutuo. È possibile farne richiesta solo ed esclusivamente se la casa è realmente la prima e se è usata come abitazione principale. La detrazione Irpef è quella del 19% ed è prevista sugli interessi passivi, può essere calcolata su un importo massimo di 4mila euro all’anno.

È chiaro che per accedere alle agevolazioni si dovrà davvero possedere i requisiti richiesti dalla Legge che dovranno essere dimostrati nel caso richiedeste a Bnl mutui oppure ad altre banche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a usare questo sito, accetti i cookie presenti in esso Più informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi